Ultime Notizie
LINK Lecce Coordinamento Universitario

Mozione Senato: Aumentare gli Appelli nei corsi di Lingue!

Nei corsi di laurea in Lingue sono garantiti solo 3 appelli scritti e 10 orali col vincolo di propedeuticità in un anno.
Gli studenti sono quindi costretti ad aspettare diversi mesi per poter ripetere un esame scritto andato male.

Tutto ciò, è in contrasto con quanto previsto dall’Art. 22 del Regolamento Didattico d’Ateneo, modificato nel 2012 su proposta di LINK, che prevede un numero minimo di 7 appelli ordinari e 2 straordinari (fuori corso e in debito d’esame).

Data la poca sensibilità dei docenti di Lingue sul tema, abbiamo deciso di presentare un’interrogazione in Senato Accademico per chiedere all’amministrazione di conformare il calendario didattico dei corsi al Regolamento Didattico. E’ inaccettabile che i due corsi siano penalizzati senza alcun motivo!

———————————————————————————————————————

Al Senato Accademico
Al Presidente del Consiglio Didattico di Scienze e tecniche della Mediazione Linguistica, Dott.ssa Barbara Gili Fivela,
Al Consiglio didattico di Scienze e tecniche della Mediazione Linguistica

 MOZIONE: Adeguamento del Regolamento del Corso di Laurea al Regolamento Didattico Generale d’Ateneo

 Si desidera portare alla Vostra attenzione una situazione che arreca disagio agli studenti dei C.d.L. in Lingue, Letterature e Comunicazione Interculturale e Scienze e Tecniche della Mediazione Linguistica.

Gli studenti possono accedere, nel corso dell’anno accademico, a soli tre appelli ordinari per verificare la preparazione delle materie scritte.

Ciò comporta che, nel caso in cui l’appello non venga superato, lo studente non possa candidarsi a sostenere nuovamente l’esame prima di almeno quattro mesi dall’appello precedente.
Per questi motivi,

VISTO l’art. 22 del Regolamento Didattico d’Ateneo promulgato con D.R. n 1053 il 14 settembre 2012;

TENUTO CONTO del Calendario delle Attività Didattiche dell’A.A. 2012/13 e dell’A.A. 2013/14 della Facoltà di Lettere e Filosofia, Lingue e Beni Culturali (approvato nella seduta del C.d.F. del 9 dicembre 2013) che prevede nove appelli d’esame di cui sette ordinari e due straordinari;

CONSIDERATO CHE la programmazione delle attività didattiche prevede soltanto tre appelli scritti a fronte dei nove totali programmati, creando di fatto un palese squilibrio nella ripartizione del carico didattico;
SI CHIEDE che il numero degli appelli ordinari venga adeguato a quanto previsto dal Regolamento Didattico Generale d’Ateneo eliminando la discrepanza tra gli appelli ordinari e quelli riservati alle materie scritte.

Matteo Calcagnile – Senatore Accademico
Emilio Micocci – Senatore Accademico
Massimiliano Gira – Senatore Accademico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *