Ultime Notizie
LINK Lecce Coordinamento Universitario

QUEI SORRISI COME I NOSTRI

Apprendiamo con sconcerto e con profondo dolore della notizia dell’attentato avvenuto a Suruc dove sono rimasti vittime 30 giovani attivisti del Sosyalist Gençlik Derneği Federasyonu (Federation of Socialist Youth Associations). Quella foto, pubblicata poco prima dell’attentato, è un inno alla speranza e alla gioia che in pochi minuti è stato spazzato via da una follia di matrice terrorista. Quella mano, armata da una visione distorta e estrema di un credo religioso, è uno schiaffo ad ognuno di noi, un’offesa ai principi su cui la nostra società pone le basi.
Siamo però consci che a questo vile attacco alla democrazia e alla libertà si debba rispondere con lo stesso coraggio che animò tutto il mondo nei giorni che seguirono l’attentato in Novergia del 22 Luglio 2011, con la volontà di non stare in silenzio ma di gridare ancora più forte che il futuro non è di chi vuole morte e distruzione, ma è di tutte quelle persone che sentono forte il bisogno di animare la società, di migliorare i posti in cui viviamo, che lavorano, anche con il costo della vita, alla pace e alla libertà di tutti gli uomini.
Non possiamo accettare che dei fanatici terroristi religiosi opprimano i popoli del Mediterraneo che con tanto sforzo stanno incominciando ad instaurare dei regimi democratici e laici, non possiamo permetterci di far finta che nulla sia successo. E’ nostro dovere ricordare ogni giorno tutte quelle persone, nostri fratelli e compagni, che resistono e combattono per la loro libertà.
A giovani morti e a tutte le vittime di questa spietata guerra va la nostra solidarietà, convinti che Chi ha compagni non muore mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *