Ultime Notizie
LINK Lecce Coordinamento Universitario

Treno della Memoria 2015: più di ternata gli studenti universitari che partecipano

È prevista per venerdì 12 febbraio la seconda partenza del Treno della Memoria 2016 che vedrà protagonisti più di tenta studenti dell’Università del Salento in un percorso che li porterà a ripercorrere una delle parti più oscure della storia dell’umanità. Quest’anno il viaggio prevede alcune novità: la prima tappa sarà il campo di concentramento di Fossoli, successivamente ci si sposterà a Budapest. L’epicentro del viaggio rimane comunque Cracovia dove sono situati il Ghetto Ebraico e la fabbrica di Schindler. Seguirà infine la visita ai campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau.

Da ormai cinque anni Link Lecce con diversi docenti dell’Università del Salento collabora con Terra del Fuoco Mediterranea per portare nelle facoltà dell’ateneo il progetto del Teno della Memoria che rappresenta un percorso educativo di cittadinanza attiva e una risposta sociale e civile da dare alle guerre.

“Riteniamo che questa esperienza sia il punto di partenza per creare e rafforzare un comune sentirsi cittadini europei. Perché il 27 gennaio non rappresenti una data semplicemente da commemorare ma debba riportarci sempre più ad esercitare ogni giorno la pratica della memoria come impegno quotidiano che trae dal passato la forza per costruire un futuro migliore.

Pertanto ci impegneremo nei prossimi mesi a portare il progetto in tutte le facoltà, consci del fatto che l’obbligo morale di vivere a pieno il proprio status di cittadino non possa essere ritenuto prerogativa di poche facoltà.” – afferma Pantaleo Sergio coordinatore di Link Lecce.
Il Treno della Memoria costruisce in ciascuno che vi partecipa la consapevolezza del ruolo che può avere una nuova cittadinanza nel determinare il corso della storia, affidandone a ciascuno la responsabilità di un impegno quotidiano nel migliorare il mondo che lo circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *