Ultime Notizie
LINK Lecce Coordinamento Universitario

PRESENTAZIONE “MI RICONOSCI? Sono un professionista dei beni culturali” | Lecce

La campagna “Mi Riconosci? Sono un professionista dei beni culturali” lanciata alla fine del 2015 sul web, ha raccolto oltre 6 mila adesioni su Facebook e, pur muovendosi principalmente mediante i canali online, ha ricevuto l’attenzione di diversi media nazionali.

L’incontro  ufficiale di presentazione, tenutosi a Roma il 16 marzo di quest’anno, ha dato avvio ad una seria di incontri capillarmente diffusi all’interno del territorio nazionale.

Scopo di questa mobilitazione è quello di stimolare un dibattito a proposito delle attuali problematiche riguardanti tutte le figure professionali operanti nell’ambito dei beni culturali, al fine di ottenere una regolamentazione dei requisiti di accesso alle professioni e una valorizzazione dei titoli di studio del settore coinvolgendo e ascoltando gli stessi professionisti.

“Anche Lecce sarà una tappa importante di questo tour”, dichiara Michela Zacheo, una degli attivisti leccesi della campagna,  “Nella prospettiva di un libero confronto,  noi attivisti leccesi abbiamo organizzato un incontro che vede coinvolti studenti, associazioni, professionisti e personale docente dell’Università del Salento. Lo scopo è quello di smuovere gli animi all’interno del nostro territorio nei confronti di una problematica, quella del riconoscimento delle professioni legate al mondo dei Beni Culturali, comune a tutto il Paese.”

L’appuntamento è previsto per il giorno 20 aprile 2016, dalle ore 11.30 alle ore 13.30, presso l’ Aula Ferrari dell’Edificio Codacci Pisanelli dell’Università del Salento, e vedrà l’intervento di tre docenti dell’Università del Salento, la Professoressa Lucinia Speciale, il Professor Nicola Grasso e il Professor Gianluca Quarta, e dell’operatore culturale Stefano Cortese.

L’incontro è patrocinato dal Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento e promosso dall’associazione studentesca Link- Coordinamento Universitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *