Ultime Notizie

CDA 30 maggio 2016: ottenuto rimborso prima rata per gli studenti idonei al secondo bando Adisu

[GAZZETTA] Esonero prima rata

Sì è riunito lunedì 30 maggio 2016 il primo consiglio di amministrazione dell’Unisalento con i neoeletti rappresentanti degli studenti dopo le elezioni studentesche del 18 e 19 maggio scorso. Il passaggio di testimone per Link Lecce – Coordinamento Universitario è avvenuto tra Silvia Carrozzo, consigliera di amministrazione uscente e studentessa di ingegneria e il neoeletto Pantaleo Sergio, iscritto al corso di laurea in Matematica nonché coordinatore della suddetta associazione di rappresentanza studentesca.

Novità per la cittadella della Ricerca, infatti l’Università del Salento ha impegnato 40 mila euro dal fondo di riserva per garantire i servizi di pulizia e portierato per cinque mesi. La misura è stata varata in un’ottica emergenziale che tende solo a riempire il vuoto amministrativo sulla Cittadella da parte dell’ente comunale e della regione Puglia. “Dopo la fase di commissariamento del comune, che avrà un nuovo sindaco il 5 giugno, ci aspettiamo – dichiara Pantaleo Sergio – che chiunque sia il futuro primo cittadino, insieme alla regione e all’Università del Salento, si impegni a garantire la stabilità del polo universitario di Brindisi con una programmazione didattica ed economica  pluriennale che dia il giusto riconoscimento ad uno dei luoghi di eccellenza pugliese per l’innovazione”.

Ottime notizie per gli studenti idonei alla misura compensativa. “Grazie alla nostra proposta, avanzata dai rappresentanti di LINK LECCE nel gruppo di lavoro tasse, – continua il consigliere Sergio – oggi il Consiglio di Amministrazione ha approvato un intervento per ridurre la contribuzione studentesca per gli studenti idonei al bando di misura compensativa Adisu, prevedendo il rimborso della prima rata (per un importo pari a 240€ a studente), caso eccezionale in tutta la Puglia. Nonostante credessimo più giusto un intervento per esonerare il pagamento di seconda e terza rata,  rimaniamo soddisfatti del provvedimento che garantisce il diritto allo studio a centinaia di studenti esclusi a causa della miope normativa isee.

A Novembre, come  LINK LECCE siamo stati la prima associazione a sollevare le problematiche derivanti dal nuovo modello di calcolo dell’isee, che avrebbero determinato l’impossibilità per tantissimi studenti di confermare la borsa di studio percepita nell’anno precedente. Ad oggi, non solo siamo stati determinanti per l’emanazione di un secondo bando, ma grazie alle nostre proposte, avanzate in un gruppo che non ha visto la partecipazione di nessun altra associazione studentesca oltre la nostra, possiamo garantire a tantissimi studenti di avere le giuste agevolazioni.”
Siamo riusciti inoltre ad ottenere all’interno del nuovo Manifesti degli studi per l’anno 2016/2017 il rimborso dei 30€ del test di ingresso per gli studenti che confermano l’iscrizione presso il nostro Ateneo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *