Ultime Notizie

RESOCONTO CDA 28 APRILE 2017

resoconto 28 aprile

Ieri, 28 Aprile 2017, si è tenuto il Consiglio d’Amministrazione dell’Unisalento. Nella seduta si è discusso del nuovo “Regolamento sostegno delle attività associative”, dell’Offerta Formativa e del futuro della Cittadella della Ricerca di Brindisi. È stata anche approvata la nostra mozione che prevede la deroga del Manifesto degli studi.

Il Consiglio di Amministrazione ha proposto alcune modifiche al regolamento al “Regolamento sostegno delle attività associative”, tra cui quella di aggiungere il vincolo per il quale le associazioni, per essere riconosciute dall’Università, devono rispettare i principi fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione, sui quali si basa lo Statuto d’Ateneo, al fine di tutelare i luoghi della formazione da chi strumentalizza il principio di democrazia per farsi spazio e intaccare la stessa natura democratica e inclusiva dell’Università. “Crediamo che questa integrazione sia fondamentale nel contesto sociale in cui viviamo. È nostro dovere, come eredi di questo immenso patrimonio che è la Costituzione Italiana, far pulsare gli ideali della Resistenza. Non possiamo lasciare spazio a movimenti che perpetuano logiche di ordine e disciplina, che si insinuano nei luoghi della formazione, nelle scuole e nelle Università, e legittimano pratiche omofobe, sessiste e xenofobe, che mirano ad escludere il diverso e a restringere sempre più gli spazi democratici.”

È intervenuta anche la sindaca di Brindisi, Angela Carluccio, per aggiornare l’organo riguardo la situazione della cittadella di Brindisi. Il Comune di Brindisi ha espresso la volontà di tutelare la continuità dell’offerta formativa dell’Università garantendo un rimborso di 450.000€ annuo a fronte di un milione per le annualità arretrate – 2012, 2013, 2014 2015 – e di 370.000€ per l’anno 2016. Siamo contenti che finalmente si sia fatta chiarezza sulla situazione della cittadella della Ricerca.

Purtroppo, però, una riduzione così netta dei finanziamenti del comune mette in seria discussione la sostenibilità dei servizi erogati, scaricati quasi completamente sul precario bilancio di ateneo. Abbiamo chiesto pertanto di valutare la rimodulazione della convenzione per proporzionare i costi al reale servizio offerto e per condividere con gli altri enti presenti in Cittadella tutte le spese di guardiania e vigilanza che la Provincia non riesce a sostenere. Per tale scopo è stato costituito un apposito gruppo di lavoro.

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato all’unanimità la mozione, che come Link Lecce abbiamo presentato nel Senato Accademico di marzo 2017, per il rimborso della prima rata e e l’esonero di seconda e terza rata per tutti gli studenti ai quali, pur avendo terminato tutti gli esami entro il 10 aprile, è stato impedito di laurearsi ad aprile a causa del disallineamento tra la consegna dei documenti di laurea e la sessione d’esame e che saranno quindi costretti a conseguire il titolo nella sessione di Luglio. Abbiamo chiesto a tutte le Facoltà, per evitare che si possano ripresentare situazioni come queste, di rivedere i propri calendari didattici per adempiere a tutte le disposizioni inserite nel Regolamento didattico di Ateneo.”

Infine sono stati approvati l’offerta formativa per l’a.a. 17/18, già approvata dalle facoltà, relativa ai corsi di laurea già attivati nelle annualità precedenti e il riparto del Consiglio degli Studenti per il seguente anno accademico che prevederà l’apertura di un unico Bando “Interventi per il miglioramento delle attività didattiche di formazione dell’ateneo” nei mesi di settembre/ottobre.

Tutti gli altri punti all’ordine del giorno tra cui quelli sull’edilizia universitaria e sulle convenzioni sono stati rimandati a prossima seduta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *