Ultime Notizie
LINK Lecce Coordinamento Universitario

RIFORMA TASSAZIONE: SENATO APPROVA NO TAX AREA E FASCIA CUSCINETTO. L’ULTIMA PAROLA SPETTA AL CDA

Oggi il Senato accademico ha approvato all’unanimità la proposta che la Commissione tasse d’Ateneo aveva elaborato nella seduta del 18 maggio, per adeguare il sistema di tassazione studentesca alle previsioni imposte dalla Legge si stabilità. Il Senato è quindi favorevole all’istituzione della no tax area fino a 15000€ di reddito e di una fascia cuscinetto costituita dagli isee medi, entrambe proposte avanzate da Link Lecce – Coordinamento Universitario. Ma il percorso di riforma della tassazione non è ancora concluso: ora è il turno del Consiglio di Amministrazione, che, nel caso di pronuncia positiva, renderà effettivo dall’anno prossimo il nuovo sistema di contribuzione studentesca.

 

La previsione della no tax area fino a 15000€ di Isee esonererà dal pagamento delle tasse più del 30% degli studenti. Inoltre, la fascia calmierata per gli Isee fino a 50.000€ renderà la contribuzione meno gravosa per circa il 25% degli studenti. Sono state approvate anche misure migliorative per quanto riguarda i contributi aggiuntivi, prevedendo l’applicazione di una sovrattassa solo a partire dal terzo anno fuori corso (e non più dal secondo, esonerando dal pagamento della stessa il 5% degli studenti) e l’eliminazione della tassa di laurea, della tassa per lo studente ripetente e della tassa d’iscrizione (quest’ultima condizionata, però, dai requisiti di merito previsti dalla Legge di stabilità).

La proposta infine fissa un tetto massimo del contributo onnicomprensivo annuale alla quota di 1750€, affinché lo studente non si ritrovi a sostenere una cifra spropositata rispetto ai servizi offerti dall’Ateneo.

 

«Siamo contenti che il Senato abbia accolto la proposta che abbiamo costruito con tutti gli studenti durante le assemblee organizzate nelle facoltà» – dichiara Maria Pia De Medici, senatrice accademica per Link Lecce – Coordinamento Universitario – «Questo percorso ci ha permesso di individuare e analizzare le criticità del sistema attuale. Tanti studenti del nostro Ateneo hanno difficoltà ad affrontare la spesa universitaria e a conseguire il titolo di studio, e questo dato è diretta espressione della crisi in cui versano le famiglie nel nostro territorio». L’approvazione da parte del Senato delle nostra proposta, pensata e studiata in maniera condivisa e democratica con la popolazione studentesca, è un segnale politico forte di riconoscimento del nostro lavoro. Questa riforma della tassazione rende il sistema più equo per tutti gli studenti secondo le linee di principio che hanno guidato la costruzione della proposta. L’Università del Salento oggi ha dimostrato al territorio di voler tutelare le situazioni di crisi che la popolazione, del sud in particolare, sta vivendo.

 

Nel prossimo Consiglio di Amministrazione, che si riunirà il 1 giugno, continueremo a sostenere questa proposta e ribadiremo l’importanza di adeguare il nostro sistema di tassazione alle reali capacità contributive degli studenti. Questo intervento di riforma della contribuzione studentesca inciderà sul numero di studenti che, nonostante la loro situazione economica, potranno continuare serenamente il percorso di studi, senza che la tassazione rappresenti per loro un ostacolo insormontabile. «Questa è solo una prima tappa della nostra battaglia per rendere l’accesso ai saperi davvero libero per tutti – dichiara Rosanna Carrieri, coordinatrice di Link Lecce – Coordinamento Universitario – e continueremo il nostro impegno negli organi accademici, facendoci portavoci delle istanze di tutti gli studenti che siamo chiamati a rappresentare».

 

Link Lecce – Coordinamento Universitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *