Ultime Notizie
LINK Lecce Coordinamento Universitario

REPORT CDA ADISU – 29 SETTEMBRE

Oggi 29 settembre si è tenuto a Bari il Consiglio di Amministrazione dell’ADISU Puglia. 
Ecco i punti all’ordine del giorno:

TERZO SCORRIMENTO
E’ stato notificato il terzo scorrimento delle graduatorie delle borse di studio dell’a.a. 2016/17. Nel primo punto all’ordine del giorno è stata approvata la variazione di bilancio che ora permetterà alle sedi territoriali di erogare le borse di studio per il 10% di studenti che ancora risultava “idoneo non beneficiario”.

COPERTURA TOTALE 2017/18
Abbiamo richiesto quale sia la situazione per la copertura totale delle borse di studio in Puglia per l’a.a. 2017/18. Ci è stato garantito che la Regione Puglia si impegnerà a stanziare tutte le risorse necessarie per ottenere la copertura totale. Proprio come abbiamo fatto durante la contestazione #scorrimentolento abbiamo chiesto soprattutto che le risorse vengano anticipate, in modo tale da far arrivare le borse di studio in tempo utile ed evitare che gli studenti siano costretti ad anticipare le risorse. 

REGOLAMENTO SERVIZIO DI RISTORAZIONE
Tra gli altri punti sono stati discussi ed approvati anche il “Regolamento del servizio di ristorazione per l’a.a. 2017/18”: l’Amministrazione ADISU aveva proposto che gli studenti del primo anno “non idonei” pagassero il pasto della mensa nel suo costo totale di 7€ e che venissero rimborsati della differenza della parte eccedente il costo agevolato che ammonta invece a 3€, solo al raggiungimento dei 20 CFU. Abbiamo dichiarato la nostra netta contrarietà e in seguito al nostro intervento in Consiglio abbiamo eliminato questa proposta poiché questo avrebbe comportato l’esclusione di tutti gli studenti del primo anno “non idonei” dalla possibilità di usufruire della mensa al costo agevolato di 3€. 

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ABITATIVO
Infine, è stato discusso il “Regolamento del servizio abitativo per l’a.a. 2017/18”: abbiamo esposto le nostre criticità sul fatto che i rappresentanti degli studenti presenti in Consiglio non sono stati coinvolti per modificare il regolamento. E’ stata approvata una sola modifica nell’art. 4: “Deposito cauzionale e rette”: nel caso in cui vengano provocati danni agli spazi comuni, in seguito ai quali la spesa per farvi fronte venga ripartita in parti uguali tra gli studenti residenti, di prevedere la presenza, in sede di indagine interna, di un componente della rappresentanza studentesca presente nel collegio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *