Ultime Notizie

LE NOSTRE PROPOSTE SUI TRASPORTI. IL COMUNE INVESTA NELLA MOBILITÀ!

copertina fermata 27

Il 17 gennaio Comune di Lecce, Università del Salento, Adisu Lecce, SGM e rappresentanti degli studenti siederanno allo stesso tavolo per discutere il rinnovo della Convenzione sui trasporti per l’anno 2018. L’obiettivo del tavolo tecnico, convocato grazie alle nostre continue sollecitazioni, è quello di ottimizzare la qualità del servizio erogato e apportare modifiche migliorative alla bozza di convenzione stipulata negli anni scorsi.

“Abbiamo ritenuto necessario riaprire la discussione proprio perché il servizio non è funzionale a soddisfare le esigenze di mobilità e quotidianamente gli studenti sono costretti a subire continui disagi – dichiara Rosanna Carrieri, coordinatrice di Link Lecce – La convenzione SGM per gli studenti è stata stipulata per la prima volta nel 2013 grazie ad un tavolo tecnico da noi richiesto, ed è poi stata ridiscussa per un ulteriore ribasso e per rimodulare la linea che collegava l’edificio universitario di via Birago nel 2015. Ma adesso necessita di una revisione che convogli il trasporto pubblico verso la gratuità e l’agevole fruibilità del servizio da parte degli studenti”. Per questo, operando un monitoraggio diretto e confrontandoci con la componente studentesca dell’utenza, abbiamo elaborato delle proposte che avanzeremo durante il tavolo. In particolare, chiediamo: l’implementazione di corse che colleghino le case dello studente dell’ADISU con le strutture universitarie; un collegamento diretto tra Via Birago 64 (dipartimento di Beni Culturali) e i plessi universitari quali Tabacchi, Studium e Codacci-Pisanelli; la creazione di corse notturne che colleghino i quartieri periferici e campus extraurbano con il centro della città; l’eliminazione delle barriere architettoniche ancora presenti su molti mezzi; parcheggi gratuiti negli orari diurni riservati agli studenti nei pressi degli edifici Universitari del polo cittadino;l’implementazione dei collegamenti con le strutture ospedaliere e di primo soccorso; la gratuità del costo del servizio per gli studenti.

“Dopo una prima interlocuzione avuta a dicembre, le intenzioni del Comune sembrano essere buone e speriamo che non deluda le nostre aspettative anche alla luce della spiccata sensibilità che ha dimostrato verso il tema della mobilità, ad esempio attraverso il piano sulla rimodulazione del traffico nel centro storico durante il periodo natalizio per incentivare il trasporto pubblico e ridurre l’utilizzo del mezzo privato – continua Rosanna Carrieri – Per continuare sulla stessa onda, il Comune dovrà però impegnarsi a investire le sue risorse per rendere il servizio di trasporto pubblico rispondente impeccabilmente alle esigenze degli studenti. Esempio virtuoso è il Comune di Bari che ha deciso di investire nientemeno che l’ingente somma di 300mila euro per finanziare la convenzione sui trasporti per gli studenti”.

Per il Comune di Lecce, guidato dal sindaco Carlo Salvemini, questa è un’occasione irripetibile per dimostrare il cambio di rotta rispetto alla vecchia amministrazione.

Solo con la gratuità dei servizi pubblici Lecce può aspirare ad essere una città universitaria davvero competitiva e attrattiva a livello nazionale.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *