Ultime Notizie

CONFERENZA STAMPA DIRITTO ALLO STUDIO 21 GIUGNO 2018

Schermata 2018-06-22 alle 09.28.27

Questa mattina si è tenuta presso la casa dello studente di Via Adriatica a Lecce la conferenza stampa indetta dall’Assessore regionale al diritto allo studio, Sebastiano Leo e ADISU Puglia. È stato annunciato che la Regione Puglia ha impegnato una parte delle risorse del fondo sociale europeo per le borse di studio del prossimo anno, risorse con le quali dovrebbe essere raggiunta la copertura totale.

Questa decisione della Regione di confermare l’assegnazione delle risorse POR per le borse di studio e di farlo già in questo periodo dell’anno giunge dopo le mobilitazioni studentesche, le campagne, a partire da quella AltroBando, nonché i numerosi tavoli di interlocuzione che LINK ha promosso e a cui ha partecipato. Siamo soddisfatti che la Regione abbia finalmente preso in carico questa storica rivendicazione di LINK, da sempre chiediamo a gran voce agli enti di definire la propria programmazione finanziaria in tempi utili per erogare le borse di studio all’inizio dell’anno accademico, così da essere finalmente strumenti funzionali allo studio e non meri rimborsi. Ci auguriamo pertanto che come annunciato nel 2018/2019 sarà confermata la copertura totale e che le borse saranno erogate all’inizio dell’anno.

Abbiamo colto l’occasione di confronto rappresentata da questa iniziativa anche per tracciare la linea direttrice verso la quale la Regione e l’ADISU dovrebbero muoversi, infatti i punti di avanzamento necessari sono ancora tanti: la nota dolente del diritto allo studio è ancora rappresentata dai servizi spesso carenti e che non sempre danno risposte immediate alle esigenze degli studenti.

Consideriamo prioritario garantire il diritto all’abitare a tutti gli studenti, invece, lo scorso anno diverse centinaia sono rimaste senza posto alloggio per insufficienza di posti; migliorare radicalmente il servizio ristorativo; prendere in carico in modo serio il tema dei trasporti, ancora troppo costosi e inefficienti; anticipare i tempi di uscita del bando e delle graduatorie per erogare ancora prima borse e servizi; lavorare per estendere la platea degli idonei, che da più di dodici anni in Italia ed anche in Puglia è ferma al 10% della popolazione studentesca intera.

Continueremo a portare avanti le battaglie per garantire effettivamente il diritto allo studio, a partire dalle proposte contenute nella legge di iniziativa popolare che LINK ha depositato in Parlamento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *