Ultime Notizie

APPELLO A TUTTI I RAPPRESENTANTI: IL CONSIGLIO DEGLI STUDENTI INIZI SUBITO A FUNZIONARE!

rettorato

Durante il primo Consiglio degli Studenti, riunitosi lo scorso 20 Giugno, a causa dell’assenza dei numeri necessari per l’elezione del nuovo Presidente, è stato impossibile procedere all’avvio dei lavori del Consiglio degli Studenti, organo di massima rappresentanza studentesca. Al fine di evitare la paralisi di quest’ultimo e garantirne il regolare funzionamento, come Link Lecce- coordinamento universitario, associazione studentesca risultata prima lista di ateneo con l’elezione di 14 Consiglieri su 29, crediamo sia importante promuovere un appello elaborando una proposta politica e programmatica, aperta a tutti i rappresentanti degli studenti facenti parte delle altre quattro liste elette nel consesso.

Al termine del mandato precedente è stata approvata l’apertura della tranche di progetti facente riferimento ai fondi 2016 e 2017, alla quale non può essere formalmente dato il via prima dell’insediamento della nuova giunta. Dunque, è responsabilità di tutti rendere attiva questa fase progettuale.

Necessario è per noi restituire all’intero Consiglio un ruolo di impulso, proposta e discussioni rispetto al contesto in cui è chiamato ad operare. La nostra rappresentanza non può prescindere infatti dalla fase socio-politica che stiamo vivendo sul nostro territorio e a livello nazionale, per questo motivo intendiamo restituire al Consiglio degli Studenti un mandato che intrecci partecipazione e progettazione, proponendo una discussione ed una chiara presa di posizione dell’organo sull’avanzata dei nuovi fascismi che, connettendosi a forme di razzismo e discriminazione, vedono aumentare sempre più i loro consensi.

Ruolo dell’Università pubblica deve essere quello di ripartire dalla conoscenza e dalla cultura, recuperando il suo ruolo sociale, per ricostruire una società che oggi appare sempre più frammentata e disgregata, nelle cui contraddizioni si sedimentano forme di competizione e di rivalità.

In tal senso, riteniamo sia fondamentale intendere i progetti non solo come un modo per contribuire in maniera determinante al miglioramento della didattica del nostro Ateneo, ma anche come strumento di azione e di partecipazione, volta a stimolare il pensiero critico degli studenti e delle studentesse, anche attraverso la messa in pratica di azioni di mutualismo e di cooperazione e la restituzione agli spazi universitari del loro ruolo di aggregazione.

Crediamo che il consiglio degli studenti debba lavorare per ridare centralità agli studenti, relegati ad una posizione marginale a causa delle riforme e dei provvedimenti degli ultimi  anni e considerati dal nostro Ateneo meri utenti di servizi.

Pertanto vogliamo riportare al centro dell’attenzione le esigenze degli studenti, andando ad intervenire sull’accessibilità e sul diritto allo studio ed opponendosi ad ogni ostacolo all’accesso ai saperi, a partire dall’eliminazione del numero chiuso.

Vogliamo attivare processi di partecipazione studentesca all’interno dell’Ateneo e nel nostro territorio poiché crediamo indispensabile riscattare la figura dello studente così da migliorarne la condizione e stimolare la riflessione su temi centrali nel dibattito territoriale, come ad esempio la questione riguardante TAP, a cui ci opponiamo fortemente, ILVA e Cerano.

Chiediamo dunque che le consigliere e i consiglieri degli studenti accolgano il nostro appello consapevoli della responsabilità del mandato che è stato affidato loro il 23 Maggio dagli studenti.

Pertanto invitiamo tutte le parti ad una risposta celere al nostro appello che possa partire dai temi indicati e svilupparli nei lavori consiliari durante l’intero mandato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *