Ultime Notizie

AL VIA L’UNIFICAZIONE DELLE SEGRETERIE – L’AMMINISTRAZIONE SI SCUSA PER IL DISAGIO

UNISAL

È di ieri la comunicazione dell’Amministrazione centrale dell’Università del Salento dell’unificazione delle segreterie studenti, che avverrà in prima istanza per quelle del Polo extraurbano a partire dal 20 dicembre e proseguirà con l’unificazione delle segreterie del Polo urbano. La proposta prevede l’apertura dei due sportelli per tre giorni alla settimana per due ore la mattina e per un giorno alla settimana per due ore nel pomeriggio.

Sin dal momento in cui siamo venuti a conoscenza dell’intenzione da parte del Direttore Generale di dare il via al suddetto progetto, come rappresentanti degli studenti dell’associazione Link Lecce abbiamo espresso e presentato numerose perplessità e richieste nel merito della proposta, oltre che un forte disappunto sul metodo utilizzato da parte dell’Amministrazione, che ha di fatto escluso la componente studentesca, e in generale quella accademica, dal processo.

Abbiamo inoltre manifestato una forte contrarietà rispetto alle tempistiche ristrette previste dall’amministrazione, che ha presentato l’intenzione di procedere all’unificazione nel mese di luglio al Consiglio di Amministrazione dell’Università del Salento con l’obiettivo di portarla a termine nella prima metà dell’a.a. 2018/2019.  Proprio in CdA abbiamo chiesto l’istituzione di un Gruppo di Lavoro permanente con funzione di monitoraggio e controllo sia del processo di unificazione sia dell’attività delle segreterie, con l’obiettivo di presentare e approfondire le nostre preoccupazioni sull’intero progetto, che ad oggi non sono state prese in considerazione: un cambiamento considerevole come questo avrebbe dovuto presupporre non solo un coinvolgimento degli studenti, che sono i fruitori delle segreterie, ma anche un ragionamento più approfondito sulle eventuali modalità di attuazione ed un confronto costante con tutte le parti coinvolte.

La mail di comunicazione mandata agli studenti presenta in coda delle scuse preventive per gli eventuali disservizi, dimostrando una noncuranza ed una superficialità di approccio alla componente studentesca e ai disagi che quotidianamente vive.

Infatti, la formazione del nuovo PTA è prevista in itinere, e ciò comporterà inevitabili difficoltà  che aggraveranno, almeno nei primi tempi, la precarietà dell’efficienza delle segreterie che già prova gli studenti.

La situazione attuale presenta lentezza delle tempistiche, evidente disorganizzazione, mancata risoluzione di molti problemi; il PTA stesso lamenta un sovraccarico di lavoro, che si riversa su poche unità, e una difficoltà a soddisfare le richieste degli studenti. La digitalizzazione e l’unificazione delle procedure e dei tempi per le pratiche studenti doveva essere il primo e prioritario obiettivo di un processo di miglioramento dei servizi segreteria, così da garantire un servizio efficiente e un miglioramento della condizione lavorativa.

Ancora una volta ribadiamo le nostre forti perplessità rispetto ad un processo calato ed imposto dall’alto, che poco ha tenuto conto delle nostre richieste e delle nostre considerazioni in merito e che ha dimostrato la volontà di forzare l’attuazione dell’unificazione in tempi ristretti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *