Ultime Notizie

ACQUA POTABILE E BORRACCE IN UNIVERSITÀ

no plastica

Nelle nostre università l’utilizzo costante e massiccio di plastica usa e getta è evidente: ogni giorno decine di migliaia di bicchieri, bottigliette e altri rifiuti in plastica usa e getta vengono consumati, senza garanzie di corretto smaltimento e riciclo. La consapevolezza dell’impatto sull’ambiente che hanno i rifiuti in plastica sta crescendo rapidamente anche in Italia, così come i provvedimenti attuati per limitarne lo spreco.

LaConferenza dei Rettori delle Università Italiane ha sottoscritto un protocollo d’intesa che porterà tutte le università italiane all’adozione di soluzioni per ridurre drasticamente il consumo di plastica.

Nei mesi precedenti, nell’ambito del nostro progetto finanziato dal CdA “Rifiuti Zero”, abbiamo più volte incontrato il Direttore Generale proponendo una modifica di quest’ultima che andava nella stessa direzione indicata proprio dal protocollo d’intesa. Infatti, chiedevamo la modifica del progetto destinando grande parte del budget di spesa all’acquisto di borracce di materiale non degradabile per gli studenti accompagnando tutto ciò con una serie di seminari di sensibilizzazioni.
Di fatto, viste alcune possibili difficoltà operative, la proposta non andò a buon fine.

Nella Commissione Fondi Centralizzati, riunitasi il 18 aprile 2019, è passata la nostra proposta di distribuire a ogni studente e studentessa delle borracce in alluminio insieme alle tessere identificative. Tra i provvedimenti valutati c’era anche l’installazione di dispenser di acqua potabile gratuita.

Al Consiglio degli Studenti del 29 maggio 2019 abbiamo presentato una mozione per avviare un processo di analisi semestrale dell’acqua che vogliamo sia distribuita gratuitamente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *