Ultime Notizie
LINK Lecce Coordinamento Universitario

NUOVO MANDATO PER IL CONSIGLIO DEGLI STUDENTI UNISALENTO: ORA VOGLIAMO LA CENTRALITÀ DELL’ORGANO NELLA POLITICA D’ATENEO

Si è svolta questa mattina la seduta del Consiglio degli Studenti Unisalento in cui è stata eletta la nuova Presidenza e nominata la nuova Giunta per il mandato 2020-2022. Il Consiglio ha eletto come nuovo Presidente Luca Iacono, studente di Scienza e Tecnica della Mediazione Linguistica dell’associazione Link Lecce. È stata inoltre approvata la nomina di Vice Presidenza per Roberta Frulli e di membri di Giunta per Noemi Orlandi, Simone Mello, Alessandro Quarta e Giacomo Scardia, anch’essi tutti rappresentanti di Link Lecce. 

Una giunta, quindi, che quest’anno è monocolore, in quanto alle recenti elezioni di ottobre, Link Lecce ha ottenuto la maggioranza assoluta del Consiglio degli studenti con 22 consiglieri su 31 eletti. 

«Affrontiamo con responsabilità questo mandato ponendoci importanti obiettivi politici – dichiara Luca Iacono, Presidente del CdS – In un contesto pandemico e di crisi economica come quello che stiamo attraversando, in cui il diritto allo studio risulta compromesso dalla difficoltà di continuare a pagare le spese universitarie e dai disagi della formazione a distanza, è fondamentale ridare centralità politica ai pareri e alle proposte degli studenti espresse attraverso l’Organo. Troppo spesso – continua Iacono – nei mandati trascorsi, abbiamo assistito a una delegittimazione del CdS, come nella volontà di sottrarre alla Giunta il compito della valutazione dei progetti proposti dagli studenti stessi e affidare questo lavoro a una commissione esterna. A tal proposito, ci impegneremo a ridare dignità istituzionale alla Giunta e al Consiglio tutto, attraverso iniziative politiche di trasparenza, partecipazione e ripensamento della comunicazione».

Nel precedente mandato ci siamo impegnati a restituire al Consiglio un ruolo di impulso rispetto al contesto in cui operava, attraverso una proposta programmatica che si è concretizzata nell’elevatissima attività progettuale e in decine di mozioni in difesa dell’ambiente, dei diritti di genere, del diritto allo studio, della lotta contro la mafia e i nuovi fascismi.  Dichiara Luca Iacono: «Ora vogliamo continuare a rivendicare il ruolo sociale dell’Università pubblica, ponendoci in contrasto alla becera propaganda della nuova destra e ridando centralità al sapere e alla conoscenza come strumenti di lotta sociale, per un’Università solidale e connessa al territorio. Dai luoghi del sapere deve partire una nuova cultura basata sulla difesa dell’ecosistema, del sapere e dei diritti di genere, dell’antifascismo e dell’uguaglianza. Rimarchiamo la necessità di un’istruzione gratuita come diritto fondamentale degli studenti, soprattutto in questo momento di crisi. Continueremo ad opporci alla logica che penalizza le università del Meridione e rivendichiamo la centralità dell’Università rispetto al territorio. Ci proponiamo di riprendere, seppur in una fase che ci vede fisicamente distanti, l’attività progettuale quale strumento di partecipazione collettiva in un’ottica non solo migliorativa dell’offerta didattica, ma anche mutualistica ed espressiva delle esigenze degli studenti».

Il mandato appena trascorso è stato intenso e il nostro lavoro ha contribuito a ridare forza politica a un organo che l’aveva completamente persa a causa della pessima gestione precedente. Siamo riusciti a fare avanzamenti politici nonostante i continui attacchi strumentali da parte dell’opposizione e gli ostacoli imposti dall’Amministrazione. Ora riteniamo che non sia più tempo per perdersi in discussioni strumentali, e garantiamo la nostra apertura a forme di collaborazione per il benessere degli studenti. Specialmente in una fase di emergenza come questa, ci appelliamo alla responsabilità di ogni singolo consigliere affinché l’Organo lavori adempiendo al suo ruolo principale: l’impulso politico e la tutela degli studenti e delle studentesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *