Ultime Notizie
LINK Lecce Coordinamento Universitario

Legge di Bilancio 2021: alle Università pubbliche solo le BRICIOLE. Vogliamo un’istruzione GRATUITA!

Anche quest’anno nella Legge di Bilancio non sono stati fatti dei passi avanti: continua la situazione di stallo per l’Università pubblica e la Ricerca, per cui da decenni si alza la voce.
Solo 165 milioni di euro sono statti stanziati per le università pubbliche affinché si possa attuare l’esenzione tasse. Solo 70 milioni sul fondo per il diritto allo studio. Solo 34 milioni per affrontare le esigenze emergenziali, che, per la gravità della situazione appaiono spiccioli agli occhi di chi vive e gestisce un’università pubblica in un periodo come questo. Sono infine minimi i fondi stanziati – circa 4 milioni di euro – per le residenze universitarie che ad ora non garantiscono l’intera copertura della richiesta, lasciando scoperta una fetta molto alta di studenti aventi diritto.

Le Istituzioni non smentiscono il loro disinteresse verso la salute delle università pubbliche e della ricerca. Non si può dire lo stesso per le private: per quelle, il Governo è stato pienamente disponibile ad un incremento del 44% dei fondi stanziati per le università e le scuole superiori non statali. E ancora, come riporta l’art 93 dell’attuale Legge di Bilancio, circa 54 milioni di euro sono stati stanziati per pagare le pensioni dei professori che insegnano nelle università private.
Questo è particolarmente grave, poiché se si utilizzasse poco meno della metà di quella percentuale per finanziare il FFO delle università pubbliche si potrebbe trovare una soluzione definitiva all’esenzione totale delle tasse universitarie.

Un ennesimo schiaffo al settore R&S, nel quale l’Italia non riesce minimamente a aumentare gli investimenti. Tale settore Italiano risulta agli ultimi posti della classifica mondiale con circa 30.000 ricercatori che hanno abbandonato l’Italia pur di continuare a lavorare nel campo della ricerca.
Un ennesimo schiaffo agli studenti e alle studentesse che, soprattutto in questa fase di crisi, risultano essere puntualmente gli ultimi nell’agenda del Governo.

Siamo comunque nuovamente pronti ad #alzarelavoce per un cambiamento. Vogliamo un’ #IstruzioneGratuita per il futuro del Paese, vogliamo un #DirittoAlloStudio realmente potenziato, vogliamo #finanziamenti nell’Università e nella Ricerca!
Leggi il nostro manifesto e il nostro dossier per un’istruzione gratuita, il dossier sull’accessibilità dell’università e il dossier sull’abitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *