Ultime Notizie
LINK Lecce Coordinamento Universitario

RAPPRESENTANZA


Cosa facciamo e stiamo facendo

La rappresentanza costituisce uno degli strumenti di cui ci dotiamo per migliorare la nostra  condizione di studenti, a partire dai problemi più pratici che riguardano l’organizzazione della didattica, fino alle vertenze su scala più ampia, con azioni non solo sul territorio ma anche a  livello nazionale. In tutti gli organi in cui siamo presenti, Consigli Didattici, Consigli di Dipartimento, Consiglio degli Studenti, Senato Accademico, Consiglio di Amministrazione, Consiglio di Amministrazione A.Di.S.U. Puglia, Presidio della Qualità, portiamo avanti un modello di Università che sia gratuita ed accessibile e che eroghi una formazione degna di tale nome.

Come sindacato negli abbiamo lavorato e ottenuto diverse vittorie all’interno degli organi collegiali, come l’ampliamento della no-tax area, l’eliminazione nella regione Puglia della figura dell’idoneo non beneficiario per quanto riguarda la borsa di studio, la convenzione SGM e le aperture serali delle biblioteche Studium e di Economia. Cerchiamo di portare avanti un’idea di rappresentanza basata su un costante contatto con gli studenti e le studentesse, per esprimere al meglio il pensiero della comunità studentesca e delle problematiche che ogni giorno viviamo. Tra i nostri piani di azione vi è anche l’obiettivo di stimolare gli studenti a partecipare attivamente alla vita politico-universitaria. Infatti, attraverso la rappresentanza, questa organizzazione si propone il fine di sensibilizzare gli studenti, partendo dalle problematiche riscontrate nella quotidianità fino a riflettere in modo ampio sull’Università come luogo di partecipazione e di cittadinanza attiva.

Cerchiamo di tenere sempre presente la dimensione complessa propria di ogni studente come soggetto e come soggetto in formazione, per cui non ci limitiamo a chiedere agevolazioni relative esclusivamente alla semplificazione e al miglioramento dei servizi universitari, ma portiamo avanti proposte che possano andare incontro alle esigenze collettive degli studenti come persone, e cerchiamo di tutelare i loro diritti fondamentali. Da qui, ad esempio, il doppio libretto per le persone trans-gender, o le tampon-box nei bagni per denunciare la follia dell’IVA al 22% sugli assorbenti, considerati beni di lusso, o ancora le continue richieste sugli spazi per stimolare un uso creativo di questi da parte degli studenti, e molto altro.

Bisogna sottolineare però che la rappresentanza non è il nostro fine ultimo ma soltanto il mezzo che ci permette di agire più facilmente e velocemente in determinate circostanze. Da questa concezione scaturisce la vera figura del “rappresentante degli studenti” per la nostra idea associativa: non è infatti rappresentante solo chi è stato eletto, è rappresentante degli studenti chiunque abbia a cuore e faccia propria una determinata dinamica verificatasi tra la compagine studentesca e che abbia il coraggio e la volontà di agire con ogni mezzo affinché si risolva il prima possibile.
Link Lecce negli anni ha lottato affinché le logiche di baronato, i soprusi e qualsiasi dinamica di potere riscontrate nel tempo vengano denunciate e punite. Sempre nella stessa direzione, a tutela di tutti gli studenti!

Com’è strutturata l’Università

È fondamentale avere una piena consapevolezza di come l’Università sia organizzata a livello amministrativo e logistico, in modo da poter comprendere più facilmente da chi dipendono tutte quelle scelte che contribuiscono a rendere l’Università del Salento quella che effettivamente conosciamo. Sebbene tutto ciò possa sembrare distante dalla quotidiana vita universitaria di uno studente, la presenza all’interno degli organi di governo di rappresentanze studentesche tende ad annullare (seppur a volte solo in parte) questo apparente divario e permette che i diritti e le richieste di chi realmente dell’Università fa uso costante vengano tenute in considerazione e possano essere discusse in maniera ufficiale e concreta.

Vi proponiamo una semplice sintesi degli organi di governo del nostro Ateneo, citando ove possibile i nostri rappresentati.

Gli organi centrali

Consiglio di Amministrazione Il Consiglio di Amministrazione è composto dal Rettore, da tre Docenti o Ricercatori a tempo pieno in possesso di comprovate competenze in campo gestionale, ovvero di significative esperienze di carattere scientifico o culturale, un componente del Personale Tecnico Amministrativo  e due soggetti esterni, scelti fra personalità italiane o straniere esterne all’Ateneo, aventi i requisiti precedentemente citati e due Rappresentanti degli studenti eletti tra gli iscritti al nostro Ateneo. Il C.d.A. “è l’organo che svolge funzioni di indirizzo strategico di approvazione della programmazione annuale e triennale e del personale nonché di vigilanza sulla sostenibilità finanziaria delle attività svolte al suo interno”. Il nostro rappresentante per questo organo è Francesco Pio Liaci.

Senato Accademico È l’organo universitario proposto alla formulazione di progetti e pareri in merito alla didattica, alla ricerca e all’erogazione di servizi per gli studenti, nonché all’attivazione, alla modifica e/o alla soppressione di corsi, sedi, dipartimenti e corsi di laurea. Ne fanno parte il Rettore, otto Direttori di Dipartimenti, nove Rappresentanti di Docenti di ruolo, due Rappresentanti del personale tecnico-amministrativo, quattro Rappresentanti degli Studenti e un Rappresentante degli Studenti di Dottorato. I nostri Rappresentanti degli Studenti per quest’organo sono Rosanna Carrieri, Francesco Larini e Francesco Gravili e il Rappresentante degli Studenti di Dottorato è Matteo Maria Maglio.

Consiglio di Amministrazione ADISU PUGLIA L’Adisu, al contrario dei precedenti organi citati e dei successivi, non è dipendente dall’Università bensì dalla Regione, che è l’Istituzione con maggiore competenza riguardo il Diritto allo Studio (mense, trasporti, case dello studente, borse di studio…). I nostri rappresentanti in tale organo sono Eleonora Serafino per la sezione di Lecce e Torquato Gagliani per la sezione di Brindisi.

Consiglio degli Studenti Il C.d.S. è un organo formato interamente da rappresentanti degli studenti ed è chiamato a dare pareri, a volte non vincolanti, riguardo le decisioni prese dal Consiglio di Amministrazione e dal Senato Accademico. Il Consiglio degli Studenti gestisce un fondo pari al 2% delle tasse versate dagli studenti di cui può usufruire per creare progetti ed intervenire allo scopo di migliorare ed ampliare la regolare didattica. Attualmente il Consiglio è composto per 15/29 da membri della nostra associazione, tra cui la Presidente e la maggioranza dei membri della Giunta.

Comitato Unico di Garanzia Il C.U.G. è un organo preposto alla realizzazione di iniziative, ricerche e corsi di formazione che abbiano lo scopo di diffondere e indagare su temi connessi alle pari opportunità.

Comitato per lo Sport (CUS) Tale organo si occupa della gestione degli impianti sportivi e dell’organizzazione di relativi corsi ed iniziative. Il nostro rappresentante è Alessandro Oresta.

Nucleo di Valutazione di Ateneo È composto da sei docenti ed uno studente nominato all’interno del Consiglio degli Studenti e si avvale del supporto di una segreteria tecnica che svolge analisi statistiche e rilascia pareri legali. Attività principale del Nucleo è la valutazione della Didattica in toto e delle capacità didattiche dei docenti e della qualità dei loro servizi che prescindono dall’orario di lezione. Il nostro rappresentante è Francesco D’Oria.

RAPPRESENTANZA NAZIONALE E REGIONALE

Il CUN (Consiglio Universitario Nazionale) è un organo elettivo di rappresentanza delle Università italiane. Svolge funzioni consultive su tutti gli atti di competenza del Ministro dell’Università. È composto da rappresentanti di tutte le componenti universitarie, studenti compresi.
Il CNSU (Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari) è un organo consultivo di rappresentanza degli studenti. Esso formula pareri e proposte sul/al MIUR in merito a progetti di riordino del sistema universitario, decreti ministeriali riguardanti gli ordinamenti didattici, l’orientamento e la mobilità studentesca, criteri per l’utilizzo di alcuni finanziamenti ministeriali. Il CNSU è composto da ventotto studenti universitari, da uno specializzando e da un dottorando.
Il CURC (Comitato Universitario Regionale di Coordinamento) è un organo composto dal Presidente della Regione, dai Rettori delle Università pugliesi e da tre rappresentanti degli studenti eletti, a loro volta, dai rappresentanti dei Senati e dei Consigli di Amministrazione degli Atenei. Il CURC coordina le attività didattiche delle Università presenti sul territorio regionale.